Test crepiera - 01/2019

Le crepes come quelle delle bancarelle possono essere fatte in casa? Abbiamo testato per voi le migliori piastre per crepes: il tempo di riscaldamento, l'isolamento termico, la distribuzione del calore etc. Dai un'occhiata alle nostre recensioni e decidi tu stesso!

Inoltre, ci sono video, foto e viste a 360° e l'ampia tabella di confronto.

Ultimo aggiornamento al: 13.09.2019, 12:34
Vincitore Vincitore
Miglior rapporto prestazioni/prezzo
Il nostro vincitore del test: Severin CM 2198 Crepiera Il nostro vincitore del test: Tefal PY7108 Crepiera Clatronic CM 3372 Crepiera H.Koenig KREP29 Crepiera Severin CM2197 Crepiera

Severin
CM 2198 Crepiera

Tefal
PY7108 Crepiera

Clatronic
CM 3372 Crepiera

H.Koenig
KREP29 Crepiera

Severin
CM2197 Crepiera

Vantaggi
  • Dimensione comoda
  • Riscaldamento rapido
  • Spie di cottura
  • Interruttore ON/OFF
  • Bordo per fuoriuscita di liquidi
  • La piastra è rimovibile
  • Il Tefalspot mostra la temperatura ideale
  • Mestolo incluso
  • Bordo per la fuoriuscita di liquido
  • Dimensione comoda
  • Riavvolgimento del cavo
  • Spatola per impasto inclusa
  • Accessorio per stendere l'impasto
  • Accessorio per girare la crepe
  • Bordo per le fuoriuscite
  • Bel design
  • Riavvolgimento del cavo
  • Piastra grande
  • Piastra estraibile dalla base
  • Vano cavi
Svantaggi
  • Piastra non rimovibile
  • Oscillazioni della piastra
  • Evaporazione molto intensa
  • Tempo di raffreddamento molto lungo
  • Non è incluso il gira crèpe
  • Piastra non rimovibile
  • Odori chimici all'inizio
  • Piastra non rimovibile
  • L'impasto si attacca molto alla piastra
  • Distribuzione del calore non uniforme
  • Cavo di corrente corto
  • Odori molto forti di bruciato
  • La custodia si riscalda leggermente
Riassunto

La crepiera di Severin realizza delle belle crepes. Purtroppo la pulizia è difficile a causa della piastra non rimovibile.

La Crepiera Tefal è un ottimo apparecchio che realizza crepes in modo semplice e veloce.

La Crèpiera di Clatronic è in generale un buon apparecchio, che vale il suo prezzo.

La Crepiera di H.Koenig soddisfa in minima parte i suoi compiti ed è uno degli apparecchi peggiori.

La crepiera Severin è dotata di una grande piastra rimovibile, ma può anche causare cortocircuiti.

Impressione sulla qualità Buona Molto buona Soddisfacente Buona Buona
Fornitura in dotazione Crepiera, accessorio per girare le crepes e spatola in legno per impasto, manuale di istruzioni Crepiera, accessorio per girare la crepe e spatola in legno per impasto, mestolo, manuale di istruzioni, libretto con consigli e ricette Crepiera, spatola in legno per impasto, manuale di istruzioni Crepiera, accessorio per girare la crepe e spatola in legno per impasto, manuale di istruzioni Crepiera, accessorio per girare le crepes e spatola in legno per impasto, manuale di istruzioni
Garanzia supplementare 2 anni dalla data di acquisto 2 anni dalla data di acquisto 2 anni dalla data di acquisto 2 anni dalla data di acquisto 2 anni dalla data di acquisto
Sicurezza
Facilità d’uso
Riscaldamento
Risultato
Distribuzione del calore Uniforme Uniforme Relativamente uniforme, minime differenze Disomogenea Uniforme
Durata del riscaldamento 4 minuti 8-10 minuti 4,5 minuti Circa 3 min Circa 5 minuti
Livelli di regolazione 1-6 1-5 I livelli sono divisi in tacche poco distanti 1-8 1-5
Doratura Uniforme Molto uniforme Più scure all'esterno che al centro Relativamente uniforme Disomogenea
Spie di controllo in funzione Si Si
Rivestimento Antiaderente Antiaderente Antiaderente Antiaderente Antiaderente
Tempo di raffreddamento Circa 30 minuti 1 ora Circa 30 minuti Circa 30 minuti 1 ora
Peso 1460 g 2420 g 1650 g 1920 g 2680 g
Profondità 36 cm 38,5 cm 36 cm 33 cm 41 cm
Altezza 8 cm 9,5 cm 8 cm 9,5 cm 11 cm
Larghezza 31 cm 37,5 cm 33 cm 35 cm 38 cm
Diametro della piastra 30 cm 37 cm 29 cm 32 cm 37 cm
Sigillo di prova: Severin CM 2198 Crepiera, Valutazione 1.3
Qui potete trovare il rapporto di prova
Sigillo di prova: Tefal PY7108 Crepiera, Valutazione 1.3
Qui potete trovare il rapporto di prova
Sigillo di prova: Clatronic CM 3372 Crepiera, Valutazione 1.75
Qui potete trovare il rapporto di prova
Sigillo di prova: H.Koenig KREP29 Crepiera, Valutazione 2.3
Qui potete trovare il rapporto di prova
Sigillo di prova: Severin CM2197 Crepiera, Valutazione 2.35
Qui potete trovare il rapporto di prova
mostra tutte le offerte mostra tutte le offerte mostra tutte le offerte mostra tutte le offerte mostra tutte le offerte

*Tutti i prezzi includono l'IVA. Eventuali costi di spedizione aggiuntivi. Verificare la disponibilità presso il rivenditore online. Sono possibili variazioni di prezzo successive all'ultimo aggiornamento.

Severin

CM 2198 Crepiera

Sigillo di prova: Severin CM 2198 Crepiera, Valutazione ottimo

La Severin - CM 2198 Crepiera fa una buona impressione e realizza delle belle crepes. Solo la pulizia è difficile, perché la piastra non è rimovibile.

Qui potete trovare il rapporto di prova
  • La paletta per girare le crepes e la spatola per l'impasto devono essere leggermente inumidite, per girare e stendere l'impasto più facilmente.
  • Per una corretta distribuzione dell'impasto, è importante far scivolare con cura la spatola sopra l'impasto e poi in cerchio dal centro verso l'esterno. Non premere mai con forza la spatola, in quanto questo distruggerà la crepe. Appoggiate la spatola leggermente e tiratela come un "rimorchio" con le dita.
  • Alla fine, per piegare correttamente la crepe, passare la spatola sotto di essa e piegarla a metà, e poi in quattro.
 

Le crepes sono un delizioso piatto principale o un dessert e stanno diventando sempre più popolari. Ma da dove provengono le crepes e a cosa bisogna fare attenzione quando si decide di acquistare una crepiera? Vale la pena un acquisto di questo tipo? E che cosa racconta la storia di questo piatto?

Crèpiera
Crepiera - Foto: © doomu adobestock

Una crepiera è una piastra rotonda che viene riscaldata e utilizzata per cuocere crepes e gallette. La crepiera viene dalla Francia, per la precisione, dalla Bretagna. Oggi si può trovare in diverse versioni. Le piastre sono tradizionalmente realizzate in ghisa, ma esistono anche piastre con uno speciale rivestimento antiaderente o smaltate. Queste piastre sono utilizzate principalmente per l'uso domestico. Le crepes cotte possono essere rimosse più facilmente dalla piastra riscaldante grazie a questo speciale rivestimento.

Le piastre utilizzate nella ristorazione hanno spesso un diametro di 40 cm. Tuttavia, ci sono anche modelli più economici per l'uso domestico che sono più piccoli e di solito hanno un diametro di circa 33 cm. Si trovano anche piastre più grandi.

L'impasto viene applicato con un'apposita spatola. Questo rende le crepes e le gallette particolarmente sottili. Fondamentalmente, si vuole che le gallette abbiano uno spessore inferiore a un millimetro. Questo spessore può essere ottenuto solo con una spatola.

Le piastre devono essere "iniziate" prima di essere utilizzate per la prima volta. Ciò significa che nei primi dieci passaggi viene applicato uno strato sottile di grasso sulla piastra calda. Con questo procedimento si forma uno strato di grasso a lunga durata, che impedisce all'impasto sottile di aderire alle piastre calde. Il processo viene ripetuto di tanto in tanto per garantire che le crepes siano sempre perfette.

A proposito, oggi si possono trovare anche crepiere a buon mercato, le cosiddette "padelle per crepes". Sono caratterizzate da una base particolarmente spessa e da un cerchio molto basso. Questo permette all'impasto di raggiungere una superficie piana. Tuttavia, bisogna dire che le gallette e le crepes non sono così sottili come su una vera e propria crepiera. Inoltre, il calore non è mai così uniformemente distribuito come sulla "Crêpière", come vengono chiamate in Francia.

Ci sono quelle salate e quelle dolci, con gelato o cioccolato, con ripieno di verdure o liquore o addirittura di carne: le crepes sono una specialità francese ben nota anche da noi. Si possono trovare nella loro forma tradizionale o anche tagliate a strisce. Chiunque abbia mai visitato una crêperie probabilmente le amerà per tutta la vita. Ma da dove viene esattamente questo piatto e qual è la sua storia?

Le crepes sono nate molto prima delle crêperie e delle crepiere. Già molto tempo prima erano un popolare piatto tradizionale bretone. Una volta le giovani spose dovevano dimostrare le loro capacità di mogli preparando delle crepes. Si diceva anche che la prima crepe cucinata nella nuova casa avrebbe portato fortuna, se la si fosse messa su un armadio. Le crepes erano e sono utilizzate anche per consumare gli avanzi.

Le crepes di allora avevano già molto in comune con quelle di oggi. Però in passato erano fatte con farina di grano saraceno e non erano quindi così morbide. Inoltre erano preparate croccanti, e in questa forma vengono chiamate anche oggi "gallette". Inoltre, una volta erano sempre salate e non venivano praticamente mai mangiate dolci. Non si aggiungeva sempre acqua all'impasto.

Si amava già allora consumarle tagliate a strisce e servite nella zuppa. In questa forma vengono chiamate in Austria "Frittaten".

Questi dolci sottilissimi sono ancora oggi molto popolari. Espandendosi la coltivazione del grano, anche la crepe è cambiata. Oggi le crepes sono per lo più a base di farina di frumento, che le rende più morbide, fini e lisce.

Le crepes e la crepiera hanno le loro origini in Bretagna, ma ben presto si sono diffuse in tutta Europa e infine anche in altri continenti. A volte l'impasto era più spesso, a volte si aggiungeva più grasso alle crepes o si utilizzavano spezie più esotiche, ma la forma base rimaneva la stessa. Le crepes sono veloci da preparare, molto facili e molto economiche. Questo è probabilmente il motivo per cui sono così popolari.

Le crepes possono essere preparate in vari modi. Sono inoltre spesso presenti nei mercatini di Natale tedeschi e in altri mercati.

La crepe più popolare, spesso definita "la regina delle crepes", è la speciale "Crepe Suzette", attorno alla quale si intrecciano numerosi miti. Probabilmente la storia più famosa risale al 1896, quando re Edoardo VII, allora principe ereditario, si trovava a Monte Carlo. Lì visitò il famoso "Café de Paris", da sempre noto per le sue creazioni uniche. Si dice che un giovane apprendista cuoco di nome "Henri Charpentier" sia stato incaricato di cuocere le crepes per i commensali direttamente a tavola. Il liquore si è accidentalmente incendiato e l'apprendista ha dovuto improvvisare per non mostrare che qualcosa era andato storto.

In un attimo erano nate le crepes flambé, che prendono il nome da una delle commensali, Suzette. Grazie a questa creazione l'apprendista cuoco si guadagnò il successo e divenne lo chef personale dei Rockefeller. Per colpa delle crepes!

Se si desidera acquistare una crepiera, si dovrebbe prestare attenzione ad alcune cose in modo da acquistare effettivamente l'apparecchio giusto.

La cosa più importante è il rivestimento antiaderente e la pulizia. La crepiera deve essere sempre facile da pulire e deve avere uno speciale rivestimento antiaderente. Questo semplifica enormemente la cottura delle crepes. Anche quando si acquista un apparecchio usato bisognerebbe fare attenzione a questo aspetto. Assicurarsi inoltre che il rivestimento o la piastra riscaldante non sia già danneggiati.

Anche la lavorazione della crepiera è importante. L'apparecchio deve avere una buona fattura e promettere una certa longevità. L'apparecchio deve essere sempre stabile e antiscivolo. Per questo motivo si dovrebbe dare un'occhiata al lato inferiore. Si dovrebbero vedere dei bottoni in gomma o qualcosa di simile.

Si dovrebbe anche fare attenzione ai livelli di calore, prima dell'acquisto. È pratico se l'apparecchio ha livelli diversi. Un controllo della temperatura regolabile è estremamente utile durante la cottura.

È inoltre importante controllare le dimensioni prima di acquistare la crepiera. Quanto grande dovrebbe essere l'apparecchio, ognuno deve deciderlo per se stesso. Oggi si possono trovare apparecchi di diverse dimensioni. Se volete preparare le crepes solo a casa, sarete sicuramente soddisfatti da un apparecchio più piccolo. Tuttavia, se l'apparecchio deve essere utilizzato anche per le grandi occasioni, un modello più grande può essere una buona idea.

Impasto per crèpes
Impasto per crepes - Foto: © M.studio adobestock

Ingredienti:

- 200 millilitri di latte
- 20 grammi di burro liquido
- 130 grammi di farina
- 2 uova
- 1 pizzico di sale

1) Prima di tutto sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare un po'. Quando si è raffreddato, sbatterlo con le uova fino a quando non è schiumoso.

2) Aggiungere lentamente il latte e sbattere il tutto.

3) Ora mescolare la farina con il sale e avvolgerla da sotto nell'impasto con cura. Solo quando non sono più visibili i grumi si può smettere di mescolare.

4) Infine cuocere le crepes il più sottili possibile.

Se anche voi volete preparare delle deliziose crepes a casa vostra, dovreste procurarvi una crepiera. I fattori chiave sono la buona fattura, la durata e la facilità di pulizia dell'apparecchio. Chiunque si decida per una macchina di questo tipo e voglia preparare crepes più e più volte all'interno delle proprie quattro mura, dovrebbe sempre guardare i diversi modelli e confrontarli tra loro. In questo modo troverà velocemente il modello giusto!

Come testiamo su askgeorge.com?

Abbiamo portato tutti gli apparecchi elencati nei nostri locali di prova di Amburgo.

In precedenza, un'ampia ricerca era all'ordine del giorno. Quali test saranno effettuati? Quali sono i fornitori presenti sul mercato? Quali sono i prodotti attuali? Quali sono i criteri di confronto?

Qui viene definita e documentata la procedura di prova. Ogni singolo apparecchio viene sottoposto al test prescritto. Tutto viene registrato con foto e video. Ogni proprietà e ogni risultato è documentato.

Segue poi la valutazione in diverse categorie e il punteggio finale viene calcolato obiettivamente.

Sulla base dei punteggi dei test e del nostro confronto dei prezzi troverete il vincitore del vostro test.

Valuta questo test